Tiziana P.

Nel 1989 mi è concesso un mutuo di 100 milioni all'11,75% per casa cointestata con marito. Pago quattro rate e poi sospendono per fallimento srl di mio marito. L’Istituto Z vende all' asta per 170 milioni nel 1997 e cede il  residuo a una finanziaria che poi cede a un’altra fino ad arrivare alla Y che ce lo comunica nel 2008. L’avvocato li contatta ma non si fanno più sentire
Nel marzo 2015 arriva il pignoramento del conto corrente e la cessione del quinto delle pensioni. Oggi abbiamo ricevuto una semplice lettera di richiesta di pagamento da parte della banca X (incorporata da K, inserita nel fallimento, ma non soddisfatta. Ora mi chiedo se dopo 25 anni, aver perso la casa dobbiamo pagare ancora cifre su cifre?? Non nascondo il terribile stato d’ansia, preoccupazione e paura. Nel frattempo tutto è stato somatizzato in patologie serie. Capisco chi ricorrere al suicidio. È un vero calvario!
 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy