Mutuo a rischio usura? Verifica i tassi soglia

Hai un mutuo in corso o ne stai cercando uno adatto alle tue esigenze? Fai attenzione al tasso d’interesse che ti viene proposto. Infatti, per il primo trimestre di quest’anno, il variabile non deve superare l’8,3375% e il fisso il 9,6250%. Sono questi i valori soglia indicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, importanti per definire se un finanziamento è in “zona” usura o no.

Rispetto all’ultimo trimestre del 2013 il tasso soglia è sceso, sia per i mutui a tasso variabile che per quelli a tasso fisso. Il primo infatti era a quota 8,5750%, e il secondo a 10,0625%. Tale calo si spiega con i valori più contenuti dei tassi d’interesse medi: 3,47% il variabile (a fronte del 3,66% del periodo precedente) e 4,5% il fisso (contro il 4,85% del periodo precedente).

Il primo trimestre 2015 registra anche la diminuzione del tasso soglia relativo ai prestiti, che comunque resta più alto rispetto a quello legato ai mutui. I tassi applicati ai finanziamenti personali dovranno essere minori o uguali a 18,9875% e quelli riferiti ad altre tipologie di finanziamento non dovranno superare il 17,2375%.

Ma come verificare, in concreto, se il tasso d’interesse applicato al proprio mutuo è usurario? Prima di tutto, è importante conoscere il TAEG (Tasso annuo effettivo globale), che è appunto l’indice a cui fanno riferimento i valori fissati trimestralmente dal Ministero. E i valori soglia devono essere rispettati non solo al momento di stipula del mutuo, ma anche per tutta la sua durata.

Quindi, se «il tasso di mora, le penali e le varie spese, tutte messe insieme superano il tasso soglia, stabilito dalla legge antiusura 108/96, anche i mutui diventano usurai e possono essere annullati con le relative procedure giudiziali bloccate», precisa Elio Lannutti, presidente dell’Adusbef, aggiungendo che, in questo caso, il consumatore deve essere rimborsato degli interessi pagati.

 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy