Sfratti, arriva il Fondo per morosità incolpevole

La crisi ha buttato fuori casa moltissime famiglie italiane. Letteralmente. E questo è spesso il colpo di grazia che le sprofonda nella disperazione più totale. Così il Ministero delle Infrastrutture ha stanziato 20 milioni di euro per combattere l’emergenza abitativa. L’iniziativa è rivolta a chi non può pagare l’affitto perché disoccupato o per sostanziale diminuzione del reddito ( la cosiddetta “morosità incolpevole”).
 
Chi può beneficiarne?
Il contributo, il cui importo massimo è di 8.000 euro, è destinato a famiglie con reddito Ise fino a 35.000 euro e Isee entro i 26.000. Può presentare domanda chi ha un contratto di locazione regolarmente registrato, nel caso in cui abbia ricevuto un’intimazione di sfratto per morosità. 
Favoriti nell’accesso al Fondo, le famiglie in cui sia presente almeno un over 70, oppure un minore, o un invalido (percentuale di handicap maggiore o uguale a 74), o una persona affidata all’azienda sanitaria locale per un progetto assistenziale individuale.
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy