Salerno, licenziato per multe “fantasma” dipendente di Equitalia

Guai in vista per A.L.C. L’uomo ha pagato caro il trattamento di favore riservato ad alcuni “amici” che avevano subito il fermo amministrativo dell’auto. Per mesi infatti, avrebbe cancellato le pratiche e le relative cartelle esattoriali, consentendo agli interessati di non pagare. L’Agenzia della Riscossione lo ha quindi licenziato, e probabilmente avvierà anche un’indagine penale per truffa e falso. A dare la notizia, il quotidiano Il Mattino.
 
Ad accorgersi che i conti non quadravano era stata la Motorizzazione Civile, alla fine dello scorso anno. Era infatti emersa la mancata corrispondenza tra le proprie pratiche e le notifiche provenienti da Equitalia, in ben 200 casi. «Io ho solo obbedito pensando che non ci fosse nulla di illegale. Mi sono fidato dell’autorevolezza di chi, di volta in volta, mi faceva le richieste». Si sarebbe “difeso” così A.L.C. che, pare, fosse disposto a fare i nomi delle persone coinvolte. Intanto però, a pagare è stato lui. Mandando in fumo un rapporto di lavoro di 28 anni.
 

 

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy