Risarcimento danno morale per impropria iscrizione in Centrale Rischi

Sei stato segnalato in Centrale Rischi, e gli istituti di credito ti hanno penalizzato, nonostante tu abbia saldato il debito? Hai diritto a essere risarcito. Una recente sentenza del Giudice di Pace di Lecce ha infatti riconosciuto le ragioni di un cittadino, e presumibilmente costituirà un importante precedente per il futuro prossimo.

L’uomo era stato iscritto in Crif per aver pagato in ritardo quattro rate di un prestito, e così le banche gli avevano negato qualsiasi finanziamento, sebbene avesse, nel frattempo, provveduto a onorare i suoi debiti. La sentenza che stabilisce il diritto al risarcimento del danno morale, per un ammontare complessivo di 6.000 euro, è immediatamente esecutiva.

Massimo Todisco, legale del cittadino e responsabile dello sportello Codacons del capoluogo salentino ha precisato che «lo stesso inserimento in un archivio informatico accessibile da tutti gli operatori finanziari facenti parte del circuito Crif, costituisce un fatto che allo stesso tempo rappresenta fatto illecito, lesione del diritto e conseguenza pregiudizievole».

 
 
Seguici su

   

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy