Bankitalia “bacchetta” le banche

Le banche “forniscono il credito attraverso le relazioni personali e non con analisi tecniche”. Quello che era un legittimo sospetto di molti, ora trova conferma, nero su bianco, da parte del Direttore Generale di Bankitalia Salvatore Rossi.Il suo monito segue di alcuni mesi le dichiarazioni del Governatore Ignazio Visco, che aveva evidenziato i rischi determinati dall’esistenza di partecipazioni bancarie all’interno delle piccole e medie imprese.

Come ha sottolineato Rossi, tra i Paesi europei l’Italia è quello in cui è più forte la differenza di produttività tra grandi e piccole-medie imprese. Le nuove realtà aziendali nascono con una certa facilità, ma poi altrettanto rapidamente spariscono, o si bloccano in una fase di stallo. Tuttavia, circa metà del nostro Prodotto Interno Lordo nasce nelle piccole e medie imprese, quindi queste “vanno aiutate a crescere, non lasciate morire quando non sono davvero malate terminali”. Perciò, gli istituti di credito hanno l’obbligo di garantire condizioni di profittabilità, trasparenza, e governance, sufficienti per ottenere “condizioni competitive di provvista da trasferire ai tassi sugli impieghi, ribassandoli, e di raccogliere, al bisogno, nuovo capitale rapidamente e in misura adeguata”.

 

Commenta la notizia

finamziamento

Aiuto

Nuovo commento

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy