Danni morali per segnalazioni affrettate alla Centrale Rischi

A volte una leggerezza, un momento di crisi anche fisiologico, condiziona profondamente la vita di una persona. Anche la più onesta. Può succedere, ad esempio, se si viene iscritti nella Centrale Rischi, la banca dati che fornisce le “referenze” in materia creditizia.

Quante volte un piccolo imprenditore ha visto compromettersi un finanziamento vitale per la sua azienda, a causa di una banca implacabile nel procedere con la segnalazione alla Centrale Rischi? Tante, troppe volte, forse.  Perciò la recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione (sez. I civile) è particolarmente importante. Questa ha stabilito che la banca “colpevole” di una segnalazione affrettata d’insolvenza dell’impresa deve risarcire i danni morali. Pertanto, qualora non esistano motivi ragionevoli e oggettivi per ipotizzare che la liquidazione del credito avverrà in tempi brevi , la segnalazione risulta illegittima.

Vuoi controllare se tu o la tua società avete ricevuto segnalazioni? Richiedi subito la Visura Centrale Rischi CAI e Protesti.

Commenta la notizia

Nessun commento trovato.

Nuovo commento

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy