Cartelle esattoriali: il contribuente ha diritto a visionare la documentazione relativa

Il contribuente ha diritto a visionare la documentazione Cartelle_Esattoriali

Equitalia non può opporsi alla richiesta di accesso agli atti da parte del cittadino. E se lo fa, può essere citata in giudizio e venire condannata anche al pagamento delle spese processuali

Questo, in breve, il verdetto emesso dal Tar di Lecce. Così, con la sentenza n.357 del 28 gennaio scorso è stato ordinato a Equitalia di rendere disponibili entro 30 giorni i documenti richiesti dal consumatore, che, dopo aver ricevuto avvisi di pagamento per un totale di un milione di euro, aveva voluto vederci chiaro.

Equitalia si era rifiutata, motivando la sua decisione con la necessità di tutelare la privacy di terzi e con il presunto mancato invio della delega e dei documenti d’identità del delegante e del delegato all’accesso

A questo punto il contribuente si era rivolto al Tribunale Amministrativo Regionale di Lecce chiedendo, attraverso i suoi legali, di conoscere origine e natura del suo debito.

Leggi anche

Pensioni, sotto quale soglia il creditore non può rivalersi?

 
 

 

Da redazione

 


 
 

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy