Avviso di pagamento: a chi spetta l’onere della prova?

Equitalia ha obblighi ben precisi, in caso di notifica diretta della cartella esattoriale. Infatti, la spedizione non rappresenta, in automatico, prova del fatto che la busta contenga un avviso di pagamento. Perciò, questa è tenuta a dimostrare quale fosse l’esatto contenuto del plico raccomandato «nel rispetto dei principi costituzionali di collaborazione e buona fede con il contribuente». 
 
Tale orientamento è stato confermato dai giudici di legittimità (ordinanza 9533/15). Dunque, in caso di notifica diretta dell’atto, l’onere della prova di corrispondenza tra atto notificato e atto utilizzato in giudizio spetta «a chi ha interesse ad invocarne l’efficacia».
 

 

?  FAQ
>  Chi Siamo
#  Informativa Privacy